Storia

 

La vicenda della chiesa oggi dedicata a Santa Maria delle Grazie ha origini lontane. Già nel 1409 una ricca vedova vogherese, Fiorina di Giovanni Accorsio, offrì una donazione ai Domenicani perché costruissero in città un convento dell'Ordine. Per il nuovo insediamento si scelse un'area a nord-ovest della città, lungo la strada detta della Rossella e più tardi Corso Genova (oggi via Fratelli Rosselli), sul luogo di un antico monastero benedettino allora abbandonato o scomparso.